Massimo Galleni - Scultore in Pietrasanta

Maria Rubinke

Maria Rubinke è un artista e ceramista danese (1985, Copenhagen) che realizza sculture ispirate alla tradizione classica delle statuette in ceramica, reinterpretate in chiave splatter.
Le sue opere rappresentano bambini raffigurati in ambiti raccapriccianti e scabrosi che sottolineano un contrasto netto ed evidente tra la delicatezza del materiale e la violenza del soggetto rappresentato.

I lavori di Maria Rubinke affrontano temi di ispirazione surrealista e psicologica come i complessi infantili, i tabù, le perversioni precoci ed il rapporto contraddittorio, di attrazione e repulsione, con l’idea della morte; tali tematiche vengono trattate attraverso opere in cui l’innocenza fanciullesca appare deformata ed il soggetto della bambola in porcellana viene rimosso dalla consueta dimensione di idealizzata leggiadria e purezza.
Tramite la creazione di personaggi infantili che si presentano angelici e corrotti al tempo stesso, l’artista mette in scena una metafora dello smarrimento e del senso di impotenza di fronte alla morte che caratterizza l’esistenza umana.